FARMACISTAPIU' E AGIFARLAB

FarmacistaPiù e Agifar Lab: ideare uniti - A Cura della Dr.ssa Martina Busato

“Abbiamo il dovere di tramutare l’angoscia in speranza”: queste le parole del Senatore Andrea Mandelli, Presidente della FOFI, e con queste parole può essere riassunto ed enfatizzato  l’importante momento formativo tenutosi dal 17 al 19 marzo al MiCo di Milano. Incontro, condivisione di idee ed esperienze, entusiasmo e passione  per un unico obiettivo: valorizzare la Professione e  tracciare il futuro del Sistema Salute. FarmacistaPiù, il Congresso Nazionale dei farmacisti italiani,  alla sua IV edizione, ha aperto le porte a tutti i farmacisti di Italia con 54 convegni, 16 dei quali curati direttamente dalla FOFI, 167 relatori, 22 associazioni di categoria, oltre 200 interventi. “Professione, Innovazione Scientifica e Politiche della Salute tra Stato e Mercato” è stato il tema del congresso organizzato dalla Fondazione Francesco Cannavò in collaborazione con Edra S.p.A. e con il patrocinio della Federazione degli Ordini e di Utifar.

 L’impegno dimostrato sui diversi fronti ha dato conferma che la voglia di partecipare è tangibile. Ed è proprio la partecipazione lo spiraglio di luce per la Professione, perché oggi essere Farmacista significa contribuire con la professionalità all’innovazione del Sistema Salute. La parola “Come” ha mosso tutto il Congresso: Come le esigenze formative e di approfondimento possano essere colmate, Come il confronto in Italia e il confronto con gli altri Paesi Europei possano diventare uno strumento concreto per la Professione, Come il Farmacista preparatore possa essere la risposta alle esigenze terapeutiche espresse dalle associazioni dei malati  sulla necessità di trovare una risposta personalizzata. E quindi, Come i Giovani Farmacisti possono essere partecipanti attivi di questo cambiamento? Come trarne una risorsa da un nuovo stimolo? L’entusiasmo e la curiosità di queste domande è risultato evidente nel momento del Congresso dedicato e sviluppato dai Giovani Farmacisti: Agifar Lab, il laboratorio di idee che ha visto i giovani talenti in un confronto amichevole con figure di spicco della nostra professione. “Pharmaceutical Care: presente e futuro della professione”, “Europa: opportunità per i giovani farmacisti? Quali vantaggi per lo sviluppo della professione?”, “Farmacia e oltre: formazione specifica e nuove prospettive occupazionali”. Questi sono i titoli dei tavoli di lavoro, durante i quali i partecipanti hanno avuto modo di condividere esperienze, speranze, esigenze e paure sulle opportunità future per la professione, su cosa voglia dire essere Professionisti all’interno dell’Unione Europea, discutendo di come altri paesi hanno interpretato il ruolo del Farmacista e la possibilità di intraprendere percorsi specializzanti per permetterci di rispondere alle sfide del futuro. Tre gruppi di lavoro che hanno dimostrato una forte volontà di condivisione e voglia di concretizzare.

Onore al merito anche a Chiara Inserra e Stefano Loiacono, i due specializzandi Unimi in Farmacia Ospedaliera, che per la loro costanza e determinazione sono stati premiati con una borsa di studio per l’anno 2016/2017, offerta da Agifar-Sifo. Valorizzazione dei talenti in questo momento di premiazione, un contesto unico, che sviluppa legame, stima e unione tra i Professionisti della Salute.

A nome dell’Agifar di Milano, Lodi, Monza e Pavia ringraziamo tutte le Agifar partecipanti, tutti i giovani che che si vogliono impegnare,  gli Ospiti che hanno presenziato e ci hanno dato spunti di riflessione importanti, tutte le Personalità che hanno permesso che si realizzasse questo momento formativo.

Farmacia è il luogo di condivisione di dubbi e speranze, Farmacia è sentirsi parte di un gruppo di lavoro che ha un obiettivo comune, Farmacia è una rete solida che vede al centro il paziente e la sua salute.  Impariamo per mettere in atto il futuro di domani.